grado

 

 TOMATO  POLENTINA

 

Ingredients :

2 med Onions

2 oz. Butter

5 oz. Yellow flour

1 pt. Stock or water.

6 lge, Vine Tomatoes

3 Red Peppers

 

Instructions

Melt the Butter in a heavy lidded pot. Slice the Onions and cook gently with the lid on until soft.

Put the Tomatoes into a separate pot with a tablespoon of water and let them cook gently until collapsed and soft

Skin the Peppers either by holding the pepper on a long fork over a gas flame and blackening the skin or halving them and putting under a very hot grill until black.

Either way wash off all the blackened skin and add the peeled peppers to the onion mixture.

Stir the 5oz. of flour into the pot, stir well over a gentle heat, add the water or stock, sieve in the tomatoes to exclude the skins and pips and bring to the boil.

Liquidize this mixture and season carefully before serving




 
un piatto simile si ritrova in altre zone del mediterraneo :

- manestu  in  sardegna con farina integrale

- Shirò in medio oriente con farina di ceci

- la farecchiata si prepara con la farina di piselli




SHIRO'

1/2 cipolla tagliata finemente
1 spicchio di aglio
1 cucchiaio di olio d'oliva
½ litro di acqua
½ cucchiaio di pomodoro concentrato
3 cucchiai di shirò (farina di ceci)

Preparazione:
Soffriggere  la cipolla per una decina di minuti a fuoco moderato,
Versate l’acqua, il pomodoro, lo spicchio di aglio, il sale e cuocete fino a quando il liquido inizierà a bollire.
Unite i cucchiai di shirò e lasciate che il brodo si ritiri fino a risultare cremoso.


SHIRO' CON FARINA DI PISELLI
(IRAN)

INGREDIENTI (per 4 persone)
1700 ml di acqua
250 gr. di farina di piselli
1 bicchiere di olio extravergine di oliva
6 spicchi d’aglio
tuberi tagliati a piccoli pezzi
sale

PREPARAZIONE
Mettete a bollire l’acqua salata, poco prima che inizi a bollire versate a pioggia la farina di piselli e iniziate a mescolare con una frusta,
almeno per i primi minuti ininterrottamente, per evitare la formazione di grumi, ma anche una volta che il composto si sarà addensato non lasciate mai per più di una trentina di secondi.
Continuate la cottura a fuoco lento per una mezz’ora .
servire con  tuberi (rape , ravanelli etc..) soffritti in aglio e olio
Se avanza, come si fa con la polenta classica, la si può trasferire in una pirofila, riporre in frigo e mangiarla il giorno successivo solida, a cubotti, anche passati in forno,


in Libano mi è stata servita una shirò accompagnata da merluzzo lessato e da una salsina (chiamata "roff" o  “nokoss”)  fatta pestando nel mortaio:

2 cipolle rosse
1 scalogno
pepe nero in grani
un dado per brodo vegetale
olio di oliva
foglioline di salvia o prezzemolo



ROOTS


FARECCHIATA UMBRA


Ingredienti per 4 persone:
400 grammi di farina di piselli selvatici (roveja)
2 litri d’acqua
1 spicchio d’aglio
2 alici salate
1 bicchiere di olio extravergine d’oliva
sale e pepe quanto basta
pecorino grattugiato (opzionale)
La roveja è un piccolo legume simile al pisello comune dal quale si ottiene una farina dal retrogusto amarognolo con la quale si realizza la “farecchiata” una polenta tradizionale umbra.

Versare l’acqua, un pizzico di sale e l’aglio in una pentola portando ad ebollizione.
Aggiungere, poca alla volta e mescolando di continuo, 200 grammi di farina.
Far bollire per 20 minuti senza dimenticare di mescolare.

Dissalare e diliscare le alici, ridurle a pezzettini e soffriggerle con l’olio in una padella.
Dopo i 20 minuti d’ebollizione, terminare l’aggiunta della farina nella pentola e cuocere ancora qualche minuto mescolando sempre.
Servire su piatti singoli e condire con il soffritto ed il pepe;
guarnire con acciughe sott'olio  arrotolate


BACK




polenta classica






il mulino di Praga